Si segnala che il Dipartimento del Tesoro ha avviato la consultazione pubblica sul Documento per il dialogo di sostenibilità tra PMI e Banchesviluppato dal Tavolo per il coordinamento sulla finanza sostenibile, con il supporto di DG REFORM, e in collaborazione con numerosi stakeholder.

Il Documento in consultazione è finalizzato a favorire il coordinamento degli sforzi e delle iniziative delle istituzioni e del sistema economico del Paese, e l’interazione tra banche e piccole e medie imprese sui temi della sostenibilità, con l’obiettivo di supportare queste ultime nella produzione delle informazioni attinenti agli impatti, ambientali, sociali e di governance (ESG). Si tratta di un modello di riferimento per la standardizzazione, in modo proporzionato, di tali informazioni, e rappresenta un primo passo per aiutare le imprese a comprendere e gestire i loro impatti ambientali, sociali e di governance.

Il lavoro proposto raccoglie 45 informazioni di sostenibilità organizzate in cinque sezioni tematiche e ispirate ad un criterio di proporzionalità in funzione della dimensione dell’impresa. Si fornisce una dettagliata guida a supporto della compilazione.

Nell’elaborazione, il Tavolo ha tenuto conto degli sviluppi del quadro regolamentare europeo, tra cui la direttiva europea sulla rendicontazione di sostenibilità e la proposta di standard per le PMI non quotate in corso di definizione da parte dell’European Financial Reporting Advisory Group o EFRAG.

Il Documento viene posto in consultazione al fine di recepire le considerazioni dei soggetti interessati, con particolare attenzione ai profili di rilevanza e utilità per le PMI e per le banche, alla comprensibilità, alla standardizzazione e semplicità di compilazione da parte delle aziende.

La consultazione, che si concluderà il prossimo 2 agosto, è curata dall’Ufficio V – Direzione V del Dipartimento del Tesoro.